Salta al contenuto principale

Museo civico di Bormio: inaugurata la mostra di Wanda Guanella "Milli e il suo mondo"

Pubblicato Giovedì, 27/12/2018 - 22:24

Nel pomeriggio di giovedì 27 dicembre,  le sale del Museo civico di Bormio hanno ospitato l’inaugurazione della mostra dell’artista chiavennasca Wanda Guanella dedicata a Milli Martinelli, docente di letteratura russa presso  l’Università IULM di Milano, traduttrice e saggista, diventata negli ultimi anni volontaria e sostenitrice della biblioteca civica di Bormio. Il percorso tra le tele di Wanda accompagna nella vita di Milli, tra i suoi affetti (il marito Roberto De Monticelli, i figli Roberta e Guido) ma anche tra i ritratti degli autori russi che l’hanno accompagnata nella sua vita lavorativa. Diverse le grandi tele dedicate a Milli, alcune delle quali la ritraggono degli ultimi anni:  il suo sguardo indagatore e attento è lo stesso conosciuto dagli amici di Bormio che hanno avuto l’opportunità di conoscerla e apprezzarla nel corso delle serate dedicate alla letteratura russa ospitate dalla biblioteca.
L’amica Wanda, conosciuta nel 1986, ha spiegato ai presenti che quanto esposto nella mostra è frutto dell’intenso lavoro che l’ha conquistata e assorbita a seguito della scomparsa di Milli, avvenuta a fine agosto 2018, quando le parole erano venute meno  ma avevano lasciato spazio alla volontà di esprimere ciò che le pulsava dentro attraverso la sua arte. Da quel 23 agosto ha preso avvio la conversazione di Wanda Guanella con Milli Martinelli, che ha reinterpretato il mondo  di Milli anche riprendendo le figure di Tolstoij, Gorkij, Cecov, Dostoevsskij e Stanislavski.

Nel corso dell’inaugurazione della mostra, ai saluti dell’Assessore alla cultura Luigi Azzalini, hanno fatto seguito gli interventi del figlio Guido, che ha portato i saluti del Prof. Leo Schena, grande amico di Milli, e della figlia Roberta, che ha letto alcuni paragrafi del saggio che Milli aveva dedicato alla Pittura teatrale di Wanda Guanella, da cui traspare la sua profonda ammirazione per questa artista:  Tutte le figure del generoso repertorio di Wanda portano i segni della loro unicità, della loro verità interiore, e tutti sono nati da quel processo di osmosi e di laborioso riconoscimento cui s’è accennato senza il quale Wanda non può neppure avvicinarsi alla tela per compiere con la realizzazione dell’opera il suo imprescindibile atto liberatorio…. Nella rappresentazione che Wanda fa dei suoi personaggi c’è, mi pare, qualcosa che assomiglia alla rappresentazione teatrale: infatti la pittrice rimette in vita personaggi realistici, comici, tragici, grotteschi e perfino maschere come tratte dagli antichi comici cantastorie…

La mostra Milli e il suo mondo. La pittura teatrale di Wanda Guanella sarà visitabile sino a fine gennaio durante gli orari di apertura del Museo: dal 28 al 5 gennaio 10.00 - 12.00; 15.30-18.30; dal 7 al 31 gennaio, dal lunedì al sabato, 15.30 - 18.30. 
 

Comune di Bormio

Via Buon Consiglio, 25
23032 Bormio (SO)
Codice fiscale: 00099580144 P.IVA: 00099580144 
Tel. +39 0342 912211
Fax +39 0342 912201
Codice IPA: c_b089
Codice Univoco: UF3W25
Email: info@comune.bormio.so.it
Pec: bormio@pec.cmav.so.it

Orari

UFFICI COMUNALI
c/o Centro Servizi - Via Don Peccedi, 1 - 23032 Bormio (SO)

Fax  +39/0342 912201 - ufficio protocollo


Tributi, commercio e guardia boschiva, manutentivo, ragioneria
mattino: da lunedì a giovedì dalle 08.30 alle 12.30 
pomeriggio: da lunedì a giovedì dalle 14.00 alle 18.00 
venerdì dalle 08.30 alle 12.30 


Polizia Locale 
mattino: lunedì e giovedì dalle 08.30 alle 12.00 


Ufficio tecnico, edilizia privata e opere pubbliche 
(c/o Via Buon Consiglio, 25) 
mattino: da lunedì a giovedì dalle 11.00 alle 12.30 
venerdì dalle 10.30 alle 12.00


Anagrafe, elettorale, leva
da lunedì a venerdì dalle 09.00 alle 12.00 
martedì e giovedì pomeriggio: 
dalle 14.30 alle 17.30 1 ^ e 3^ sabato del mese dalle 09.00 alle 12.00


UFFICIO PROTOCOLLO
mattino: da lunedì a giovedì dalle 08.30 alle 12.30 
pomeriggio: da lunedì a giovedì dalle 14.00 alle 16.00 
venerdì dalle 08.30 alle 12.00  

 

Archivio
martedì: dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18
previa richiesta allo 0342 912241

torna all'inizio del contenuto